HOME / CONOSCERE L'ENERGIA / LE FONTI / FONTI DI ENERGIA RINNOVABILI



Le fonti di energia rinnovabili hanno come origine comune il Sole (eccetto le maree e l'energia geotermica) da cui derivano attraverso un complesso di fenomeni. In particolare sono definite fonti di energia rinnovabili: il sole, l'acqua, il vento, la geotermia e le biomasse. Essendo fonti di energia inesauribili, sono chiamate per l'appunto, rinnovabili.

Sole
Il Sole è la stella più vicina a noi ed è la fonte di energia da cui dipende la vita sulla Terra. Senza la radiazione solare non ci sarebbe la fotosintesi delle piante e di conseguenza non ci sarebbero organismi viventi sul nostro Pianeta. Dal Sole dipende tutta la circolazione dei fluidi sulla Terra: dal vento alle correnti marine, dal ciclo dell'acqua a quello del carbonio.
Ad eccezione dell'energia nucleare e di quella geotermica tutte le altre forme di energia derivano dall'irraggiamento solare. Anche il petrolio e il carbone, prodotti dalla mineralizzazione nei millenni degli organismi vegetali, derivano in definitiva dall'energia solare.
L'energia solare è una fonte energetica considerabile come inesauribile, generata nel Sole da reazioni di fusione nucleare, che giunge sulla Terra sottoforma di:

  • luce: energia radiante visibile all'occhio umano;
  • calore: radiazione infrarossa.

La radiazione solare che giunge sulla Terra varia da luogo a luogo, a seconda della latitudine, dell'ora del giorno e delle differenti condizioni meteorologiche.

Acqua
Il ciclo dell'acqua, originato dal Sole che provoca l'evaporazione dell'acqua sulla superficie terrestre, la formazione di nubi e le precipitazioni sottoforma di pioggia e neve, mette a disposizione dell'uomo una straordinaria fonte energetica rinnovabile.
L'energia contenuta nell'acqua può essere di due tipi:

  • energia potenziale: quella contenuta nei ghiacciai e nei bacini naturali o artificiali;
  • energia cinetica: quella contenuta nell'acqua dei fiumi, dei torrenti e del mare, che dipende dalla velocità e dalla massa dell'acqua in movimento.

Vento
Il vento è un fenomeno atmosferico dovuto al riscaldamento del Sole. La Terra infatti cede all'atmosfera il calore ricevuto dal Sole ma non in modo uniforme. Si formano in questo modo zone di alta pressione e altre di bassa pressione. Quando due masse d'aria vengono a contatto, vi è un passaggio di masse d'aria dalla zona di alta pressione a quella di bassa pressione. Lo spostamento d'aria più o meno veloce tra zone di diversa pressione genera il vento. Quanto più alta sarà la differenza di pressione, tanto più il vento sarà forte.
L'energia eolica è l'energia posseduta dal vento, una risorsa naturale e inesauribile che rappresenta una fonte importante per produrre energia.

Geotermia
L'energia geotermica è una forma di energia rinnovabile che trae origine dal calore naturale che si sviluppa negli strati più profondi della crosta terrestre. Penetrando in profondità a partire dalla superficie terrestre, la temperatura diventa gradualmente più elevata, aumentando di circa 30°C ogni 1000 metri di profondità.
La risorsa geotermica risulta costituita da acque sotterranee che, venendo a contatto con rocce ad alte temperature, si riscaldano e in alcuni casi vaporizzano. In alcune zone, quando per conformazioni geologiche particolari le acque sotterranee calde raggiungono gli strati superficiali, l'energia termica può essere utilizzata per i bisogni energetici dell'uomo.

Biomasse
Per biomassa si intende qualsiasi sostanza organica, di origine vegetale o animale da cui sia possibile ottenere energia attraverso processi di combustione o di tipo biochimico.
Le biomasse vengono prodotte in maniera primaria nel processo di fotosintesi, durante il quale l'anidride carbonica atmosferica e l'acqua del suolo si combinano per produrre zuccheri, amido, cellulosa e sostanze proteiche. Nei legami chimici di queste sostanze è immagazzinata la stessa energia solare che ha attivato la fotosintesi. Le biomasse primarie danno origine a biomasse secondarie con il progredire della catena alimentare. Il legno rappresenta storicamente l'esempio più significativo di biomassa utilizzata a fini energetici. Altre sostanze organiche, vegetali e animali, sono disponibili come fonte di energia: residui agricolo e forestali, scarti dell'industria del legno e biomasse organiche di altra provenienza.


Acqua


Biomasse