Fonti convenzionali
Fonti che utilizzano per la produzione di energia elettrica combustibili fossili (carbone, olio combustibile, ecc.).
Fonti rinnovabili
Sono quelle fonti di energia naturale in grado di riprodursi in un tempo minore o uguale a quello del loro consumo, sono quindi dotate di un potenziale energetico in continuo rinnovo. Sono fonti rinnovabili: il Sole, il vento, le risorse geotermiche, il moto ondoso, le maree, le biomasse, ecc.
Monossido di carbonio
Gas tossico prodotto dalla combustione incompleta del carbonio contenuto nei carburanti e nei combustibili fossili.
Ozono
Gas la cui molecola è costituita da tre atomi di ossigeno. Negli strati più alti dell'atmosfera protegge la Terra dalla radiazione solare ultravioletta.

Bilancio elettrico 2004. Schema a flussi del bilancio elettrico italiano riferito all’anno 2004.

 

 

HOME / CONTESTO ENERGETICO



In Italia la produzione di energia elettrica avviene per la maggior parte (circa 76,5%) con centrali termoelettriche, che utilizzano soprattutto fonti fossili (carbone, petrolio e gas naturale) e in frazione minore fonti rinnovabili (biomasse e rifiuti), e per la rimanente parte (circa 23,5%) con centrali geotermiche, idroelettriche, eoliche e fotovoltaiche, che utilizzano fonti rinnovabili.

La produzione interna, però, non copre interamente i consumi nazionali, perciò parte del fabbisogno deve essere coperto con l’acquisto di energia dall’estero, trasportata nel Paese tramite l'utilizzo di elettrodotti transfrontalieri.


Il bilancio elettrico nazionale per l'anno 2010 è il seguente:

Bilancio elettrico 2010. Dati in GWh

   
2010
Variazione % 2009-2010
 
  Produzione idroelettrica lorda
54.460
+1.8
 
  Produzione termoelettrica lorda
231.248
+2
 
  Produzione geotermica lorda
5.375
+0,63
 
  Produzione eolica lorda
9.125
+39,4
 
  Produzione fotovoltaica lorda
1.905
+181
 
  Totale produzione lorda
302.062
+3,2
 
  Produzione destinata al consumo
286.294
+4
 
  Richiesta totale Italia
330.454
+3,2
 
  Saldo import/export con l'estero
+44.160
-1,7
 
  Totale consumi Italia
309.884
+3,3
 
  Perdite della rete
20.570
+1
 
   
 
Fonte: elaborazione dati TERNA 2010

L'andamento evidenziato tra il 2009 e il 2010 segue un trend in crescita da ormai diversi anni: il bilancio elettrico vede un aumento dei consumi, un parziale aumento della produzione che porta ad una lieve riduzione delle importazioni dall’estero.

Diventa importante per un concreto sviluppo orientarsi verso un’autonomia nella produzione dell'energia elettrica, che metta al riparo l'Italia da rischi di black out, come quelli avvenuti nell’estate del 2003.

In Italia sono presenti centrali per la produzione elettrica dislocate su tutto il territorio nazionale.

Gli impianti idroelettrici sono presenti soprattutto nel Nord Italia.

Gli impianti termoelettrici sono situati un pò in tutte le regioni.

Gli impianti geotermici sono presenti in Toscana, mentre quelli eolici trovano la loro localizzazione soprattutto nel Sud Italia e nelle Isole.