HOME / GLOSSARIO


H
J
K
L
N
Q
U
V
X
Y



Abbattimento degli inquinanti
Processo che consente di ridurre il quantitativo delle sostanze inquinanti presenti negli scarichi industriali o civili, al fine di garantire il rispetto dei limiti di legge.
 
Accumulatore di energia elettrica
Apparecchiatura che permette di immagazzinare temporaneamente l'energia elettrica disponibile in un determinato momento per un uso successivo (es.: impianti fotovoltaici isolati, batterie degli autoveicoli, ecc.).
 
Acque meteoriche
Acque provenienti dai piazzali e dai tetti delle abitazioni o edifici industriali in seguito ad eventi atmosferici.
 
Alternatore

Generatore di corrente che trasforma l'energia meccanica trasmessa da una turbina in energia elettrica.

 
Ambiente

Insieme delle condizioni fisiche, chimiche e biologiche in cui si sviluppa la vita. Sul nostro Pianeta si distinguono un ambiente terrestre ed uno acquatico, capaci di autoregolarsi e di mantenere un equilibrio dinamico, all'interno del quale si verificano scambi di energia e di informazioni.

 
Anidride carbonica (CO2)
Gas incolore, componente naturale dell'atmosfera, che si forma in tutti i processi di combustione, respirazione, decomposizione di materiale organico o per ossidazione totale del carbonio. L'aumento di CO2 in atmosfera, dovuto al'uso di combustibili fossili, è una delle cause dell’aumento del cosiddetto "effetto serra".
 
Anidride solforosa (SO2)

Gas derivante dall’ossidazione dello zolfo o dall’uso di combustibili contenenti zolfo (come petrolio e carbone). Elevate concentrazioni di SO2 in atmosfera possono determinare il fenomeno delle “piogge acide”.

 
Atmosfera

Involucro di gas e vapori, tra cui ossigeno e azoto, che circonda la Terra. Oltre a permettere la vita in tutte le sue forme, rappresenta anche uno schermo efficace contro le radiazioni ultraviolette.

 

Bar
Unità di misura della pressione (1 bar = 0,987 atmosfere).
 
BAT (Best Available Technologies)

Indica letteralmente le "migliori tecniche disponibili". Il termine "tecniche" non si limita alle tecnologie impiegate, ma comprende anche gli aspetti tipicamente gestionali, quali ad esempio: l'impiego di sostanze meno pericolose, l'adozione di processi o metodi operativi sperimentati con successo su scala industriale, la necessità di prevenire gli incidenti e di ridurne le conseguenze per l'ambiente.

 
Bilancio energetico
Strumento che fornisce una rappresentazione unitaria e coerente dei flussi energetici (produzione, importazione, esportazione, acquisto, vendita, trasporto, trasformazione, utilizzazione) in un dato periodo di tempo, divisi per area geografica o per tipologia di fonte energetica. Tra le voci evidenziate dal bilancio: consumi interni lordi (o impieghi interni di fonti primarie) e consumi finali di energia (o impieghi finali).
 
Biossido di azoto(NO2)
Vedi ossidi di azoto.
 
Caldaia

La caldaia è il cuore di un impianto di riscaldamento. Nelle centrali elettriche è un generatore di vapore composto da una fornace in cui vengono immessi aria e combustibile che, bruciando, scaldano e vaporizzano l’acqua che scorre nei tubi e nelle serpentine che formano la caldaia stessa.

 
Calore
Forma di energia che si trasmette da un corpo più caldo ad uno più freddo, trasformandosi in energia interna del corpo ricevente.
 
Camino

Serve a convogliare all’esterno i fumi provenienti dai processi di combustione. L'emissione in atmosfera a quote elevate permette un'adeguata diluizione dei fumi, sfruttando l'azione delle correnti.

 
Ceneri

Residuo solido della combustione. Le ceneri pesanti vengono raccolte sul fondo della camera di combustione, mentre le ceneri leggere vengono filtrate da appositi sistemi di depurazione prima del rilascio all'esterno dei fumi. Il gas naturale non produce ceneri una volta bruciato.

 
Centrale termoelettrica
Impianto per la produzione di energia elettrica a partire dall'energia termica rilasciata dai processi di combustione.
 
Centrale a ciclo combinato
Impianto per la produzione di energia elettrica che sfrutta il calore prodotto dai processi di combustione, combinando l'uso di una turbina a gas e di una turbina a vapore. Questo tipo di centrale termoelettrica permette un uso particolarmente efficiente del combustibile, limitando l'impatto ambientale in termini di emissioni inquinanti.
 
Clima

Complesso delle condizioni meteorologiche di una determinata zona geografica, che tiene conto di fattori quali latitudine, altitudine, posizione rispetto ai continenti e alle aree oceaniche.

 
Cogenerazione
Produzione combinata, all'interno di un medesimo impianto, di energia elettrica e calore per usi industriali o per teleriscaldamento. Questo processo è caratterizzato da un'elevata efficienza energetica e da un ridotto impatto ambientale.
 
Combustibili fossili

Derivati della trasformazione della materia organica di origine animale e vegetale presente nel sottosuolo. Sono combustibili fossili: il carbone, il petrolio (e i suoi derivati) e il gas naturale.

 
Combustione

La combustione è una reazione chimica che sviluppa calore. Per ottenere questa reazione sono necessari tre elementi: il combustibile, l'ossigeno e il calore necessario per avviare la reazione.

 
Condensatore

È uno scambiatore di calore all'interno del quale un fluido passa dalla fase di vapore a quella liquida, grazie ad un abbassamento della temperatura. Può essere ad aria o ad acqua. Il principio di funzionamento di questa apparecchiatura è lo stesso del radiatore dell'automobile.

 
Consumi finali di energia

Indica la quantità di energia consumata dalle utenze finali: industria, agricoltura, terziario, abitazioni.

 
dB (Decibel)
Unità di misura della pressione sonora, viene usato per indicare il livello di rumore e quindi la sua intensità.
 
Dispersione di inquinanti in atmosfera
Fenomeno per cui gli inquinanti trasportati in atmosfera si disperdono al crescere della distanza dalla sorgente di emissione. Esistono modelli matematici in grado di calcolare la concentrazione degli inquinanti in un qualsiasi luogo.
 
Effetto serra
Fenomeno naturale che garantisce il mantenimento della temperatura sulla superficie terrestre a valori ottimali per l'evoluzione della vita. La Terra assorbe i raggi del Sole e li riflette verso l’alto sottoforma di energia termica. Una parte di questa energia termica è assorbita dalle molecole di vapore acqueo, dall'anidride carbonica e da altri gas, che intrappolano in questo modo, come i vetri di una serra, il calore proveniente dal Sole.
 
Elettrodotto

Sistema di trasmissione e di trasporto, anche a notevole distanza, dell'energia elettrica.

 
Emissione

Sostanze solide, liquide o gassose prodotte da attività umane che vengono rilasciate all’esterno e che possono produrre direttamente o indirettamente un impatto sull'ambiente.

 
Energia chimica
È l'energia contenuta nei legami chimici tra atomi e molecole, si sviluppa generalmente sotto forma di calore.
 
Energia cinetica

È l'energia posseduta da un corpo in movimento. Rappresenta la sua capacità di compiere lavoro. Dipende dalla massa del corpo e dalla velocità con cui si muove.

 
Energia elettrica

È l'energia posseduta dalle cariche elettriche in movimento e che viene utilizzata per compiere un lavoro. Mediante apposite macchine può infatti essere trasformata in energia meccanica o in energia termica.

 
Energia eolica

È l'energia posseduta dal vento e da sempre utilizzata come energia motrice nei mulini. Oggi, grazie ad appositi generatori dotati di pale è possibile trasformare l’energia cinetica del vento in energia elettrica.

 
Energia geotermica

Indica il calore naturale della Terra, che cresce con l’aumentare della profondità (in media 30 °C ogni 1000 metri di profondità). Vulcani, geyser e sorgenti di acqua calda sono l'espressione superficiale di questo calore interno.

 
Energia idroelettrica
È l'energia posseduta da una massa d'acqua in movimento, che può essere trasformata in energia elettrica attraverso il passaggio in apposite turbine.
 
Energia meccanica
È l'energia legata al movimento. In fisica si presenta sotto due forme: energia cinetica e energia potenziale.
 
Energia potenziale (o di posizione)
È l'energia che un corpo sospeso (ad una determinata altezza) possiede e che si trasforma in energia cinetica quando comincia a muoversi. Tale energia dipende dalla massa del corpo e dall'altezza rispetto al piano di riferimento.
 
Energia nucleare
È l'energia che tiene unite le particelle che costituiscono il nucleo dell’atomo (protoni e neutroni). Può essere liberata mediante due tipi di reazioni: la fissione nucleare, in cui un nucleo si scinde in due più leggeri liberando energia, e la fusione nucleare, che avviene solo ad elevate temperature (es.: Sole).
 
Energia solare
È l'energia prodotta dal Sole che giunge sulla Terra sottoforma diluce (energia radiante visibile dall’occhio) e sottoforma di calore (radiazione infrarossa). Viene trasformata in energia elettrica attraverso l'uso di pannelli fotovoltaici, che sfruttano la capacità dialcuni materiali semiconduttori opportunamente trattati, come il silicio, di generare direttamente energia elettrica quando vengono esposti alla radiazione solare.
 
Energia termica

È l'energia contenuta in un corpo e viene misurata come la quantità di calore ceduto o assorbito da un corpo. L’energia termica si trasforma in energia meccanica nelle macchine termiche.

 
Falda acquifera

È l'acqua che circola nel sottosuolo. La falda è come un immenso fiume sotterraneo che scorre sotto i nostri piedi a profondità che variano moltissimo ma che può arrivare anche a 2-3 metri dalla superficie o addirittura sopra, sgorgando in fontanili e sorgenti. La maggior parte delle città italiane attinge proprio da questa risorsa idrica per dare l’acqua ai cittadini.

 
Fonti energetiche fossili

Fonti che utilizzano per la produzione di energia elettrica combustibili fossili (carbone, olio combustibile, ecc.).

 
Fonti energetiche rinnovabili
Sono quelle fonti di energia naturale in grado di riprodursi in un tempo minore o uguale a quello del loro consumo, sono quindi dotate di un potenziale energetico in continuo rinnovo. Sono fonti rinnovabili: il Sole, il vento, le risorse geotermiche, il moto ondoso, le maree, le biomasse, ecc.
 
Gasdotto
Conduttura per il trasporto del gas sul posto di consumo.
 
Gas naturale
Combustibile fossile gassoso, fonte primaria di energia. Il gas naturale è una miscela di sostanze gassose tra cui metano, anidride carbonica e azoto.
 
Gas serra
Sostanze presenti nell'atmosfera che riflettono le radiazioni infrarosse emesse dalla superficie terrestre. Una maggiore concentrazione di questi gas produce un costante surriscaldamento della superficie con profonde ripercussioni sulle condizioni climatiche. L'anidride carbonica e il metano sono tra i principali gas serra.
 
Generatore di corrente

È un apparecchio che trasforma l'energia meccanica trasmessa dalla turbina in energia elettrica, grazie al fenomeno dell'induzione elettromagnetica.

 
Generatore di Vapore a Recupero (GVR)
Impianto che produce vapore a partire dall'acqua, sfruttando il calore recuperato dai fumi della turbina a gas.
 
Impatto ambientale
Qualsiasi modificazione dell'ambiente, totale o parziale, conseguente ad attività, prodotti o servizi di un'organizzazione e/o di un individuo.
 
Impianto di disoleazione
Impianto che permette la separazione delle sostanze oleose inquinanti, prima dello scarico nei corsi d'’acqua.
 
Inquinamento
Alterazione dei parametri fisici, chimici e biologici caratteristici di un ambiente in stato di equilibrio, provocata dalle attività umane.
 
µg/m3

Microgrammi (µg =1/1.000.000 g) al metro cubo.

 
m3/h

Metri cubi prodotti o consumati in un'ora di funzionamento.

 
Metalli pesanti

Sono elementi chimici con un numero atomico superiore a 20. Sono una categoria eterogenea di elementi duttili e malleabili, buoni conduttori di elettricità e di calore. Si definiscono pesanti quei metalli, come il mercurio, il piombo, il cromo, il cadmio, il cobalto, il nichel, ecc. Alcuni di essi possono avere effetti nocivi sugli esseri viventi.

 
Metano (CH4)
Gas incolore, inodore, non tossico, che brucia all'aria con fiamma bluastra. È il principale componente del gas naturale.
 
Metanodotto
Tubazione utilizzata per il trasporto del metano.
 
mg/Nm3

Un milligrammo (mg = 1/1.000 g) ogni metro cubo (m3) in condizioni normali, standard (N).

 
Monitoraggio
Sistema di rilevazione analitico e sistematico per determinare l'andamento dei fenomeni fisici, chimici e biologici che producono effetti sull'ambiente.
 
Monossido di carbonio (CO)

Gas tossico prodotto dalla combustione incompleta del carbonio contenuto nei carburanti e nei combustibili fossili.

 
Olio combustibile
Frazione pesante ottenuta dalla raffinazione del petrolio e utilizzata come combustibile per l’industria, le centrali termoelettriche e la propulsione delle navi.
 
Ossidi di azoto (NOX)
Indicano la somma delle concentrazioni dell'ossido di azoto (NO) e del biossido di azoto (NO2) presenti nell'aria ambiente.
 
Ossidi di zolfo (SOX)
Gas prodotti dai processi di combustione dei combustibili fossili contenenti zolfo, quali carbone e alcuni prodotti petroliferi. In particolare, l'anidride solforosa (SO2) o biossido di zolfo contribuisce al fenomeno dell’acidificazione.
 
Ossigeno (O2)

Gas incolore e inodore, poco più pesante dell'aria, responsabile dei processi di ossidazione di metalli e idrocarburi, e della respirazione degli organismi.

 
Ozono (O3)

Gas la cui molecola è costituita da tre atomi di ossigeno. Negli strati più alti dell’atmosfera protegge la Terra dalla radiazione solare ultravioletta.

 
Perdite di trasporto e trasformazione
Perdite di energia che si producono nelle fasi di trasporto e trasformazione dell’energia elettrica a causa dei diversi livelli di tensione.
 
Polveri

Identificano l'insieme delle sostanze sospese in aria. La composizione delle polveri è molto varia (ad esempio, idrocarburi incombusti da motori diesel, idrocarburi pesanti parzialmente ossidati, metalli pesanti da impianti di combustione, ceneri vulcaniche, ecc.). Il gas naturale non produce polveri con la combustione, con un significativo vantaggio per quanto riguarda l'impatto ambientale.
Le polveri vengono suddivise in PM10 - formato da particelle inferiori a 10 μm, e PM2,5 - con diametro inferiore a 2,5 μm.

 
Potenza elettrica

Energia prodotta o consumata nell'unità di tempo. Generalmente è misurata in watt (W) o in cavalli vapore (simbolo CV).

 
Produzione lorda di energia elettrica
Indica la somma delle quantità di energia elettrica prodotta, misurata in uscita dai generatori elettrici.
 
Produzione netta di energia elettrica
Indica la somma delle quantità di energia elettrica prodotta, misurata in uscita dagli impianti di produzione, al netto della quantità di energia elettrica necessaria ai servizi ausiliari della produzione.
 
Protocollo di Kyoto
Accordo internazionale siglato nel 1997 dai principali Paesi industrializzati (ad esclusione degli Stati Uniti e dell'Australia) ed entrato in vigore il 16 febbraio 2005 con l'obiettivo di ridurre le emissioni dei gas serra prodotti quando si bruciano combustibili fossili. Ad oggi, i Paesi che hanno ratificato il Protocollo sono 157, tra cui l'Italia.
 
Rendimento energetico
È il rapporto tra la quantità di lavoro prodotto da una macchina e l'energia utilizzata per compierlo.
 
Rumore
Viene comunemente identificato come un "suono non desiderato" o come "una sensazione uditiva sgradevole e fastidiosa".
 
Scambiatori di calore
Apparecchi che consentono lo scambio di calore tra due fluidi in movimento a diversa temperatura. Ad es. i comuni radiatori degli impianti di riscaldamento nei quali circola un fluido caldo (acqua, vapore) che cede calore all'aria esterna.
 
Sottostazione

Impianto di trasformazione, che trasforma l'alta tensione in media tensione, e viceversa.

 
Sviluppo sostenibile

Lo sviluppo che "garantisce i bisogni delle generazioni attuali senza compromettere la possibilità che le generazioni future riescano a soddisfare i propri" (Rapporto Brundtland, 1987). In pratica, indica la possibilità di garantire uno sviluppo generale nel pieno rispetto delle risorse ambientali.

 
Teleriscaldamento
Sistema di riscaldamento a distanza che utilizza il calore prodotto da una centrale termica, da un impianto a cogenerazione o da una sorgente geotermica. Il calore viene distribuito tramite una rete di tubazioni in cui fluisce l'acqua calda o il vapore.
 
Trasformatore
Macchina elettrica che modifica le caratteristiche della corrente elettrica prodotta, aumentando o diminuendo i valori di corrente e di tensione.
 
Trasmissione dell'energia elettrica
Indica l'attività di trasporto e trasformazione dell'’energia elettrica sulla rete ad alta tensione prima della consegna ai clienti e ai distributori.
 
Turbina a vapore (TV)
Macchina termica in grado di trasformare un salto di pressione di un fluido sotto forma di vapore in energia meccanica.
 
Turbogas/Turbina a gas (TG)

Macchina termica in grado di trasformare un salto di pressione di un gas caldo in energia meccanica.

 
Tutela dell’ambiente

Insieme delle misure di diritto penale e amministrativo tendenti a proteggere l'ambiente naturale (aria, terra, acqua, bellezze naturali e lo stesso spazio interplanetario) da ogni forma di inquinamento o ipersfruttamento. La legislazione internazionale e nazionale è diretta al contenimento dell'’impatto ambientale delle attività umane.

 
Watt (W)

Il Watt è l'unità di misura (nel Sistema Internazionale) della potenza meccanica, elettrica, del lavoro effettuato nell'unità di tempo. I multipli del Watt più utilizzati sono il kilowatt (1 kW = 1.000 W), il megawatt (1 MW = 1.000.000 W), il gigawatt (1 GW = 1.000.000.000 W), il terawatt (1 TW = 1.000.000.000.000 W).

 
Zolfo
Elemento chimico che si trova in natura sotto forma di cristalli gialli. È presente nel petrolio greggio sotto forma di composti che vengono in parte eliminati nella raffinazione.